26/07/2019

Il bagno del Futuro

Vi chiedete mai come sarà il bagno nel futuro?
Secondo gli esperti del settore avrà una realtà aumentata e intelligenza artificiale come “valore aggiunto” che, in futuro, potrà orientare le scelte d’acquisto dei consumatori, anche per quanto riguarda i prodotti dell’area bagno.
Questo è ciò che emerge dall’indagine realizzata dalla software house inglese “DigitalBridge”, che ha intervistato 1.100 consumatori per individuare i trend, relativi alle caratteristiche più innovative che potrebbero interessare gli articoli del settore ITS. Un consumatore su cinque ritiene che proprio il bagno sarà l’ambiente della casa potenzialmente più soggetto a trasformazioni e cambiamenti.

La metà degli intervistati ha confermato una preferenza verso prodotti integrati da realtà aumentata e intelligenza artificiale, un dato confermato da ben il 59% nella fascia d’età giovane, fra i 25 e i 34 anni. In generale il presupposto condiviso è che il proprio bagno è decisamente vecchio e “sorpassato” (solamente il 14% ritiene il proprio ambiente bagno già moderno).

Secondo l’indagine, l’innovazione in assoluto più amata (18% degli intervistati,) consisterebbe nella possibilità di attivare un “riconoscimento facciale”, in grado di impostare automaticamente le preferenze della persona, in merito all’ illuminazione e temperatura dell’acqua. Per il 16% degli intervistati sarebbe utile un assistente vocale per segnalare varie necessità, come di aggiungere shampoo, dentifricio, eccetera alla lista della spesa.

E ancora: una simulazione in modalità “realtà aumentata”, in grado di proporre un nuovo taglio di capelli con le indicazioni di come realizzarlo; un asciugatore ad aria calda per l’intero corpo; lavabi, specchi e sanitari con altezza regolabile automaticamente, in funzione della persona che li utilizza; tre rubinetti: acqua calda, fredda e “proprio giusta”. Non mancano alcune suggestioni particolarmente fantasiose: dal dispositivo in grado di scegliere l’abbigliamento adatto e aiutare la singola persona a vestirsi a uno specchio parlante che possa dare suggerimenti sull’outfit o il trucco per particolare evento. Si ipotizza anche l’utilizzo di una centralina che consenta di erogare del caffè e anche di aprire la porta di casa direttamente dalla propria doccia.
Insomma, il futuro è alle porte!

Fonte:
Angaisa


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi rimanere
sempre aggiornato?

Iscriviti alla nostra Newsletter
FOLLOW US ON