24/10/2018

Trattamento dell’acqua Parte 3 – Mantenere un impianto di riscaldamento pulito ed efficiente

L’acqua del circuito di riscaldamento deve rimanere pulita per consentire all’impianto di funzionale bene senza sprecare energia.

Un impianto di riscaldamento vecchio e non adeguatamente protetto può avere problemi di formazioni di fanghi di corrosione e di incrostazioni che diminuiscono drasticamente la resa termica del circuito aumentando il consumo di combustibile. Un circuito compromesso può far perdere oltre il 10% dell’efficienza termica dell’impianto.

Le norme, che vogliono oggi più che mai un’acqua di qualità, obbligano il condizionamento chimico protettivo dell’impianto di riscaldamento e l’utilizzo di nuove tecnologie (caldaie a condensazione, circolatori, pompe di calore, termoregolazione, ecc.).

Inoltre l’importanza di un fluido termovettore di qualità che circoli negli impianti di riscaldamento è condizione imprescindibile.

Nel caso di vecchi impianti è possibile intervenire risanando il circuito utilizzando dei filtri chiarificatori e defangatori a masse filtranti che, rispetto ai consueti filtri magnetici che trattengono le sole particelle di ossido di ferro magnetiche, rimuovono sul letto filtrante anche gli ossidi metallici non magnetici, fanghiglie e particelle in sospensione.

Questi filtri mantengono nel tempo limpida e priva di impurità l’acqua in circolazione nell’impianto di riscaldamento, ripulendo quella del circuito dai fanghi e dalle impurità messe in circolazione dal prodotto risanante e consentendo di inviare le stesse allo scarico.

Acquatica consiglia Chillichemie, che dispone su tutto il territorio nazionale di una propria rete di assistenza tecnica e tecnico/commerciale pre e post vendita, in grado di informare e supportare gli addetti ai lavori e i professionisti di settore nell’esecuzione dei risanamenti degli impianti termici e consigliando progettisti, installatori, manutentori sulle corrette scelte relative al trattamento dell’acqua obbligatorie e previste dalla legge.

Per rileggere i precedenti due articoli, clicca sul seguente link:
Trattamento dell’acqua Parte 1 – Tutto ciò che c’è da sapere
Trattamento dell’acqua Parte 2 – Mantenere l’acqua degli impianti sanitari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi rimanere
sempre aggiornato?

Iscriviti alla nostra Newsletter
FOLLOW US ON