28/02/2024

Agrivoltaico, contributo e tariffa vantaggiosi

Pubblicato nei giorni scorsi il decreto ministeriale che prevede l’erogazione di contributi fino al 40% per l’installazione degli impianti

agrivoltaico contributi

L’agrivoltaico è sulla linea di partenza. Nei giorni scorsi è stato pubblicato il decreto ministeriale che prevede l’erogazione di contributi fino al 40% per l’installazione degli impianti. Le risorse messe a disposizione sono circa 1,1 miliardi di euro. Si attende la pubblicazione delle regole operative per l’accesso agli incentivi da parte del Gse che dovrebbe pervenire a breve.

Gli impianti agrivoltaici sono sistemi per la produzione di energia che hanno il vantaggio di consentire lo sfruttamento del suolo sottostante in quanto sollevati da terra. Le risorse messe in campo provengono dal Pnrr (Piano nazionale di ripresa e resilienza) con l’obiettivo di realizzare, entro il 30 giugno 2026, impianti per una potenza complessiva pari almeno a 1,04 GW ed una produzione indicativa di almeno 1.300 GWh/anno.

Il beneficio concesso dal decreto è duplice:

  • il riconoscimento di contributo in conto capitale nella misura massima del 40% dei costi ammissibili;
  • il riconoscimento di una tariffa incentivante applicata alla produzione di energia elettrica netta immessa in rete.

Requisiti per accedere agli incentivi

Per accedere agli incentivi è necessario rispettare alcuni requisiti:

  • essere imprenditori agricoli (sia collettivi, sia individuali). Vi rientrano, quindi, anche le cooperative, le società agricole, i consorzi e le associazioni temporanee di imprese agricole.
  • gli impianti dovranno avere specifiche caratteristiche tecniche

Tra questi, si segnala la necessità che, al momento di partecipazione al bando, l’impianto sia in possesso del titolo abilitativo alla costruzione e all’esercizio dell’impianto nonché del preventivo di connessione alla rete elettrica accettato in via definitiva. Gli impianti, inoltre, dovranno garantire la continuità dell’attività di coltivazione agricola e pastorale sottostante l’impianto.

Entro quindici giorni dalla data di entrata in vigore del decreto (cioè dal 14 febbraio) dovranno essere approvate, su proposta del Gse, le regole operative per l’accesso agli incentivi; subito dopo verrà emanato un avviso pubblico per la presentazione delle istanze.

Si precisa che gli incentivi per l’agrivoltaico non sono cumulabili con altri incentivi pubblici o regimi di sostegno comunque denominati destinati ai medesimi progetti.

fonte: Il Sole 24 Ore


Hai letto il post sul bando AGRIVOLTAICO in fase di attivazione?
Approfondisci su Riapertura bando AGRIVOLTAICO
Conosci il nostro progetto GREEN ENERGY?
>>> https://www.acquatica.net/prodotti/energia-rinnovabile/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi rimanere
sempre aggiornato?

Iscriviti alla nostra Newsletter
FOLLOW US ON