Scopri i consigli di Enea

risparmiare energia con i climatizzatori

Con l’arrivo dell’estate e delle alte temperature, i climatizzatori diventano indispensabili per molte famiglie italiane. Secondo l’Istat, quasi il 49% delle famiglie in Italia dispone di un sistema di climatizzazione estiva, con una maggiore diffusione nel Mezzogiorno. Per massimizzare i benefici ambientali e risparmiare energia, i tecnici dell’Enea suggeriscono alcuni accorgimenti nell’utilizzo delle pompe di calore. Ecco una guida dettagliata su come utilizzare i climatizzatori in modo efficiente.

Effettuare una diagnosi energetica

diagnosi energetica preliminare

Diagnosi energetica preliminare: prima di tutto, è consigliabile far effettuare una diagnosi energetica da un tecnico specializzato. Questo passo è fondamentale per valutare lo stato dell’isolamento termico delle pareti e delle finestre, oltre all’efficienza degli impianti di climatizzazione. Gli interventi suggeriti possono ridurre i costi di climatizzazione estiva fino al 40% e usufruire delle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici.

Acquisto e installazione dei climatizzatori

Scegliere la classe energetica giusta: Per ridurre i consumi energetici e le emissioni di CO2, è preferibile scegliere modelli di climatizzatori con una classe energetica superiore alla A, come A+++.

Optare per la tecnologia inverter: La tecnologia inverter regola la velocità del compressore, migliorando le prestazioni e riducendo i consumi energetici rispetto ai modelli on-off. Anche se inizialmente più costosi, i modelli inverter offrono un maggiore comfort e minori costi operativi.

Considerare un impianto fotovoltaico: Abbinare la pompa di calore a un sistema fotovoltaico può coprire il consumo energetico del climatizzatore, massimizzando i vantaggi economici e ambientali. Sincronizzare il funzionamento del climatizzatore con la produttività dell’impianto fotovoltaico può ulteriormente ottimizzare l’efficienza.

considerare un impianto fotovoltaico

Installazione corretta del climatizzatore: Durante l’installazione, è importante posizionare il climatizzatore nella parte alta della parete per una migliore diffusione dell’aria fredda. Evitare di posizionarlo dietro divani o tende che potrebbero bloccare la circolazione dell’aria.

Isolamento dei tubi esterni: Assicurarsi che i tubi del circuito refrigerante siano ben isolati termicamente e che la parte esterna del climatizzatore non sia esposta direttamente al sole per evitare dispersioni inutili.

Utilizzo quotidiano dei climatizzatori

impostare una temperatura confortevole

Impostare una temperatura confortevole: Regolare il termostato su una temperatura tra 24-26 gradi centigradi per evitare consumi eccessivi. Utilizzare programmi di raffreddamento ottimizzati per risparmiare energia.

Ridurre l’apporto solare: Chiudere persiane e abbassare tapparelle nelle ore più calde per ridurre l’apporto di calore all’interno dell’abitazione.

Evitare eccessivo raffreddamento e controllare l’umidità: Due o tre gradi in meno rispetto alla temperatura esterna sono generalmente sufficienti per un ambiente confortevole. Utilizzare la funzione deumidificazione per migliorare il comfort senza raffreddare eccessivamente l’ambiente.

Mantenere porte e finestre chiuse: Evitare di lasciare porte e finestre aperte mentre il climatizzatore è in funzione per prevenire dispersioni di aria fresca.

mantenere porte e finestre chiuse

Manutenzione del Climatizzatore

manutenzione regolare

Manutenzione regolare: È fondamentale controllare e pulire regolarmente i filtri e il circuito del gas del climatizzatore. Una manutenzione adeguata previene l’accumulo di muffe e batteri dannosi per la salute, come la legionella, e garantisce un funzionamento efficiente, riducendo i consumi energetici.

Seguendo questi consigli pratici, è possibile utilizzare i climatizzatori in modo più efficiente, risparmiando energia e riducendo i costi senza compromettere il comfort domestico. Per ulteriori informazioni e aggiornamenti, continua a seguire il nostro blog aziendale.

fonte: Enea


Rivolgiti a noi per l’acquisto del tuo condizionatore
>>> https://www.acquatica.net/prodotti/condizionamento/

Vuoi considerare la possibilità del fotovoltaico? Scopri il nostro progetto GREEN ENERGY
>>> https://www.acquatica.net/prodotti/energia-rinnovabile/

Giornata banco con IVAR presso la filiale di Acquatica di Brescia. Approfitta dell’occasione per venire a conoscere i suoi prodotti.

Evento riservato agli installatori.

Pensare insieme è più proficuo che agire da soli.

(Anonimo)

La Grundfos è una azienda danese leader nella produzione di pompe e sistemi di pompaggio. Realizza pompe di circolazione per riscaldamento e condizionamento, pompe centrifughe destinate al settore industriale, all’approvvigionamento idrico, alla fognatura e al dosaggio, motori standard e sommergibili, ma anche componenti elettronici per il monitoraggio e il controllo delle pompe.

Abbiamo organizzato con Grundfos una giornata a banco presso la filiale Acquatica di Verona. Vieni a scoprire i suoi prodotti. Ti aspettiamo!

Evento riservato agli installatori

Ercos propone soluzioni sostenibili di comfort ed estetica nel mondo del riscaldamento e del bagno per ogni ambiente domestico e lavorativo. Abbiamo organizzato con Ercos una mattinata a banco presso la filiale Acquatica di Verona. Vieni a scoprire i nuovi prodotti. Ti aspettiamo!

Promozione della giornata: con l’acquisto di 1 piatto doccia Stone in omaggio 1 birra artigianale da 75 ml.

Evento riservato agli installatori

Fotovoltaico, ricarica EV e pompe di calore insieme nel 3.0

conto termico 3.0

La bozza del decreto Conto Termico 3.0 collega fra loro i tre elementi e i rispettivi incentivi

Il 10 maggio si è conclusa la consultazione pubblica avviata dal MASE riferita al Conto Termico 3.0 destinato a sostituire il DM 16 febbraio 2016 attualmente in vigore.

Due passaggi, di grande importanza per le pompe di calore elettriche contenuti nel documento, le uniscono alle colonnine di ricarica per i veicoli elettrici e i pannelli fotovoltaici.

“Sono incentivabili i seguenti interventi di incremento dell’efficienza energetica in edifici esistenti, parti di edifici esistenti o unità immobiliari esistenti, dotati di impianto di climatizzazione

[…]

pompa di calore, ricarica domestica, fotovoltaico

Ciò significa che per le colonnine di ricarica per veicoli elettrici e i pannelli fotovoltaici l’incentivo è disponibile unicamente “a condizione che l’intervento sia realizzato congiuntamente alla sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti di climatizzazione invernale dotati di pompe di calore elettriche”.

È la prima volta che i tre elementi chiave del processo di elettrificazione dei consumi nell’ambito edifici, sia residenziali che del terziario, vedono nella pompa di calore l’elemento abilitante per accedere all’incentivo da parte delle altre due.

fonte: RCInews.it


Conosci il nostro progetto GREEN ENERGY?
>>> https://www.acquatica.net/prodotti/energia-rinnovabile/

Foridra è un’azienda italiana specializzata nel lavaggio impianto di riscaldamento, pulizia impianto riscaldamento, defangatore magnetico, filtro magnetico. Abbiamo organizzato con Foridra una mattinata a banco presso la filiale Acquatica di Cologne. Vieni a scoprire i nuovi prodotti. Ti aspettiamo!

Promozione della giornata: con l’acquisto di Puliprò Eco e/o Puliprò Zero in omaggio 1 bottiglia di Passerina spumantizzata Brut Altamarea Ciù Ciù.

Evento riservato agli installatori

Giornata a banco con BAMPI. Vieni a scoprire POLO KAL XS, il primo sistema di scarico insonorizzato in polipropilene.

PROMO EVENTO: con l’acquisto di 1 prodotto XS in omaggio una bottiglia di birra Paulaner e con un acquisto di prodotti XS per un valore di almeno € 1.000 in omaggio una cassa da 20 bottiglie di birra Paulaner.

Approfitta anche della promo EURO 2024: acquistando € 600 di prodotti POLO-KAL XS sistema di scarico insonorizzato e BSILENT cassetta insonorizzata di risciacquo wc avrai in omaggio l’esclusivo pallone da calcio ufficiale ADIDAS EURO 2024.

Evento riservato agli installatori.

Entro il 2 settembre 2024 si potranno presentare le domande per accedere agli incentivi previsti per gli impianti agrivoltaici

agrivoltaico contributi

È stato pubblicato il decreto dipartimentale n.251 del 31 maggio 2024 dal ministero dell’Ambiente e della sicurezza energetica il quale approva l’aggiornamento delle regole operative e i bandi per la partecipazione alle procedure, registri e aste. Lo stesso decreto regola la selezione delle iniziative meritevoli degli incentivi previsti dal Dm 436 del 2023 (cosiddetto “Decreto Agrivoltaico”). Il Gse ha pubblicato sul proprio sito le faq che chiariscono alcuni aspetti fondamentali.

Da ricordare che l’incentivo si compone di un contributo in conto capitale nella misura massima del 40% dei costi ammissibili e una tariffa incentivante applicata alla produzione di energia elettrica netta immessa in rete.

I soggetti che possono beneficiarne sono:

L’accesso agli incentivi avviene partecipando a procedure pubbliche bandite dal Gse, distinte in registri e aste.

Le istanze di partecipazione sono da inviare sul sito ufficiale di Gse entro le ore 12.00 del 2 settembre 2024. Sarà il Gse a redigere una graduatoria delle istanze accettate.

Gli impianti inseriti nella graduatoria dovranno entrare in funzione entro 18 mesi dalla data di comunicazione dell’esito, comunque non oltre il 30 giugno 2026. Superato il termine indicato, sarà applicata una decurtazione dello 0,5% della tariffa per ogni mese di ritardo, il tempo massimo di ritardo è di nove mesi, pena la decadenza del diritto di accesso al beneficio. Spetta ai titolari degli impianti inviare la comunicazione di entrata in esercizio entro i 30 giorni successivi, non oltre il 31 luglio 2026. Entro tre mesi da tale comunicazione, il Gse erogherà gli incentivi.

Le modalità di erogazione degli incentivi sono due:

  1. per gli impianti di potenza non superiore a 200 kW, il Gse ritira e vende l’energia elettrica, erogando, sulla produzione netta immessa in rete, la tariffa onnicomprensiva;
  2. per gli impianti di potenza superiore a 200 kW, l’energia elettrica prodotta rimane al produttore che provvede autonomamente alla rivendita. Il Gse calcola la differenza tra tariffa spettante e prezzo dell’energia elettrica zonale orario e:

Gli incentivi sono erogabili per 20 anni, ovvero la vita utile convenzionale degli impianti.

Questi incentivi non sono cumulabili con altri incentivi pubblici o regimi di sostegno. Da evidenziare che l’accesso a questi incentivi è alternativo al ritiro dedicato di cui all’articolo 13, comma 3, del Dlgs 387/2003 e al meccanismo di scambio sul posto.

La caratteristica che contraddistingue gli impianti agrivoltaici è il loro posizionamento sopraelevato rispetto al terreno, infatti l’altezza dei moduli deve essere tale da consentire la continuità delle attività agricole e/o zootecniche anche sotto i moduli fotovoltaici, rispettando i valori minimi che sono stabiliti in:

fonte: Il Sole 24 Ore


Conosci il nostro progetto GREEN ENERGY?
>>> https://www.acquatica.net/prodotti/energia-rinnovabile/

Vuoi rimanere
sempre aggiornato?

Iscriviti alla nostra Newsletter
FOLLOW US ON